SANT’ANTONIO A MAMOIADA IL 16, 17 E 18 GENNAIO 2015 PRIMA USCITA DEI MAMUTHONES E ISSOHADORES INIZIA IL CARNEVALE

Sant’Antonio a Mamoiada il 16, 17 e 18 gennaio 2015 Prima uscita dei Mamuthones e Issohadores inizia il Carnevale

La Notizia si riferisce ad un evento passato!

 dal 16/01 al 18/01/2015:

Sant' Antonio Abate Mamoiada 16, 17 e 18 gennaio 2015

Con la festa di Sant’Antonio Abate si da inizio al Carnevale. A Mamoiada l’evento viene sottolineato dalla prima uscita dei Mamuthones e Issohadores. Una sfilata scandita dai ritmi cadenzati e dal cupo suono dei campanacci portati a spalla dalle maschere. Suoni che conferiscono alla sfilata una suggestione ed una originalità che non si ritrovano nelle altre feste negli altri paesi della Sardegna che festeggiano Sant’Antonio Abate.

Una tre giorni, 16, 17 e 18 gennaio 2015, di festa in onore di Sant'Antonio Abate. Fulcro centrale è la Piazza della Chiesa, dove a tarda serà verrà benedetto il fuoco, ma prima, alle 16:30 viene celebrata una messa di preghiera nella adiacente Chiesa della Beata Vergine Assunta.

Mamoiada celebra l'arrivo del nuovo anno con la festa dedicata al Santo, un "rito" che si ripete ogni anno, come da tradizione, perpetuando il rito del fuoco.

Sono tre giornate, la vigilia, il giorno di Sant'Antonio, e come in molti comuni della sardegna la giornata, dopo la festa: "Sant'Antoneddu".

E' una festa, che negli anni ha assunto anche una sua dimensione "green", il fuoco viene alimentato con la potatura, anche di anni precedenti, di sugherete e roverelle. I vari fuochi, oltre quello della piazza centrale, sono disseminati in tutto il territorio di Mamoiada, quasi tutti i quartieri tengono a questo rito, che inizia nella piazza del paese, dove vengono presi dei tizzoni accessi che serviranno ad accendere i tanti falò disseminati nei quartieri di Mamoiada. E poi la processione dei fedeli. Intorno a questi fuochi i mamoiadini si ritrovano per parlare, bere un bicchiere di buon vino rosso e gustare i dolci di S.Antonio

 

Fonte: http://sardegnainblog.it/7555/fuochi-di-sant-antonio-mamoiad.....

Pubblicato il 08/01/2015 da Redazione

 


Clicca qui per Altre Info e Programma

Venerdì, 16 gennaio 2015 (sa die de su Pesperu):

ore 16,30 – Santa Messa in onore di Sant’ Antonio Abate, presso la Chiesa della Beata Vergine Assunta, a cui seguirà la benedizione del fuoco nella piazza della chiesa, con il Parroco e i fedeli a girarvi intorno tre volte recitando il credo. Dopo la benedizione verranno accesi gli altri fuochi – secondo la tradizione infatti ogni rione deve accendere il proprio falò con un tizzone preso dal fuoco benedetto – intorno ai quali ci si ritrova per chiacchierare, per ballare, per bere un bicchiere di vino e degustare i tanti dolci tipici preparati per l’occasione.

Sabato, 17 gennaio 2015 (Sant’ Antoni):

ore 14,30 – Vestizione dei Mamuthones e Issohadores presso la sede della Pro Loco in via Sardegna, quindi – a seguire – l'”uscita” delle maschere, la sfilata nelle vie del paese e soprattutto il ballo attorno ai fuochi.

Domenica, 18 gennaio 2015 (Sant’Antoneddu):

La grande festa volge al termine accompagnata dalle ultime braci, gli ultimi bicchieri e gli ultimi dolci della festa – su Popassinu nigheddu, nero come il Mamuthone, su Popassinu biancu come la maschera dell’Issohadore, su coccone ‘in mele o pane dei piccoli ed infine le delicatissime caschettas – mangiati in compagnia dagli abitanti di ogni rione. Questa fase della festa è assai più intima e riservata.

Mappa sant’antonio a mamoiada il 16, 17 e 18 gennaio 2015 prima uscita dei mamuthones e issohadores inizia il carnevale a mamoiada



Prova a Cercare B&B Vicino a Mamoiada:

a 6 km trovi orgosolo a 9 km trovi gavoi a 9 km trovi orani a 10 km trovi sarule a 10 km trovi ollolai a 11 km trovi fonni a 12 km trovi nuoro